LA BOCCA

La posizione verticale della bocca è ad un terzo della distanza tra base del naso e punta del mento, mentre la sua larghezza è uguale alla distanza tra le iridi. Queste posizioni non possono essere cambiate, e quindi l’unica cosa che possiamo fare per realizzare personaggi diversi è modificare la sua forma. Intanto vediamo la struttura della bocca.

La bocca si presenta come una linea leggermente curva che al centro ha una punta leggermente a “v”. Attorno ci sono il labbro superiore e il labbro inferiore. Di profilo le labbra sono più rientrate in corrispondenza della fessura, e più sporgenti ai bordi. 

 

 

La bocca è circondata da muscoli che le permettono di deformarsi. Quando sorride i muscoli sono tesi e gli angoli della bocca verso l’alto, mente quando è scioccata i muscoli sono rilassati e gli angoli sono in basso. Quando gli angoli sono verso l’alto intorno a loro si formano delle pieghe.

 

Quando la bocca si apre, anche il mento cambia posizione scendendo leggermente. Infatti la bocca si apre grazie al movimento della mandibola.

 

 

Nei fumetti le labbra possono essere disegnate oppure no. La  bocca può diventare una semplice linea, oppure avere solo il labbro inferiore.

Di solito è nella donna che la bocca viene disegnata con entrambe le labbra e il suo colore è più scuro.

 

 

Nella sagoma del volto di profilo le labbra possono apparire più rientrate o sporgenti.

Le variazioni che si possono fare nella bocca per differenziare possono riguardare la forma della linea più o meno sagomata.

 

Inoltre le labbra possono essere più o meno carnose ed alcuni personaggi possono avere labbra sottilissime.

A ogni modo il labbro inferiore è sempre più voluminoso di quello superiore.

 

Quando il personaggio apre la bocca o sorride mostra ovviamente i denti. Questi possono avere aspetto diverso da persona a persona.

All’interno della bocca troviamo la lingua. Questa di solito ha una forma quasi rettangolare a a volte può essere appuntita.

 

Scrivi commento

Commenti: 0