LA PROSPETTIVA

INTRODUZIONE

Vediamo di capire di cosa stiamo parlando.

La prospettiva ci permette di percepire la profondità dello spazio.

L’errore più grave che si possa fare è quello di considerare prospettiva e scenario quasi come fossero la stessa cosa, infatti dire che basti disegnare la prospettiva per saper disegnare uno scenario è come dire che la prospettiva basti anche a disegnare la figura umana ... e sappiamo che non è così! Gli scenari sono un argomento ben più complesso che vediamo a parte.

Vediamo quali sono le quattro componenti che caratterizzano la percezione dello spazio:

1-      Sovrapposizione di livelli

2-      Deformazione prospettica o prospettiva scientifica

3-      Prospettiva atmosferica

4-      Prospettiva cromatica

 

Prima di vederle facciamoci un’idea chiara del concetto di spazio.

Immaginiamo una vignetta racchiusa in una cornice come questa. 

 

Ora immaginiamo che dietro questa cornice vi sia una scatola. Di questa scatola la faccia frontale è quella che viene chiamata quarta parete e rappresenta lo schermo che separa la vignetta dal lettore. La faccia sul fondo viene invece chiamata terza parete, ed è quella che ci interessa per capire il concetto di profondità.

 

La terza parete può essere ripetuta più volte all’infinito permettendoci a distanze diverse di porre immagini diverse.

Questo dovrebbe essere sufficiente per capire che più volte ripetiamo la terza parete aggiungendo elementi sullo sfondo, più l’immagine appare spazialmente profonda. 

 

Vediamo più chiaramente questo concetto con la tecnica della sovrapposizione di livelli nella specifica sezione.

Scrivici se ti è piaciuta questa sezione.

 

Scrivi commento

Commenti: 0