Trovare il titolo

Quello del titolo è un argomento complesso e delicato. Il titolo è una porta aperta al mondo alla nostra storia e deve essere scelto molto attentamente per evitare il rischio che fin da subito il lettore la rifiuti. Sembra banale, ma un titolo ben azzeccato ha più possibilità di attirare la lettura del nostro fumetto. Per prima cosa quindi è importante che il titolo abbia un suono piacevole.

Il titolo è un po’ come una copertina che anticipa quanto valga la pena di leggere un fumetto.

Per decidere il titolo si può pensare al genere che abbiamo scelto.

Un titolo può essere lungo e composto da molte parole, oppure essere molto corto, limitato a una o due parole (più comune).

La lunghezza e il suono del titolo devono adattarsi a quello di altri episodi della stessa serie e quindi lasciar intuire che si tratti pur sempre della stessa storia.

Un titolo può contenere dei giochi di parole presi da modi di dire comuni, oppure essere un’evocazione di suoni, emozioni o immagini. E’ poi consigliabile che il senso del titolo sia giustificato durante la storia, ad esempio nei discorsi tra i vari personaggi potrebbe esserci qualche legame con esso. Il titolo potrebbe infatti anche comprendere il nome dello stesso protagonista o di altri personaggi.

Un modo per dare un titolo potrebbe essere utilizzare una parola incomprensibile oppure proveniente da un’altra lingua, ma che sarà spiegata solo a chi leggerà il fumetto così da aumentare la curiosità nella lettura.

Infine, un’altra tecnica è quella di usare le rime, ma in questo caso il titolo ha un suono piacevole solo in alcuni casi. Un titolo a rima è più indicato per storie umoristiche e non troppo adatto a un pubblico infantile che lo ritiene antipatico.